CARRELLO:
0 items

NABUCCO

Dramma lirico in 4 atti di Giuseppe Verdi
Libretto di Temistocle Solera
Direttore d'orchestra Julian Kovatchev 
Regista Gianfranco de Bosio.

Come in un quadro di Brueghel, la grande torre di Babele creata dallo scenografo Rinaldo Olivieri è il segno forte dell’incomunicabilità tra gli Ebrei invasi ed i Babilonesi invasori. La vicenda, grazie alla sapiente regia di Gianfranco de Bosio, racconta la storia del popolo d’Israele sostenuto dal sacerdote Zaccaria, aggrappato alla speranza della libertà ed alla propria fede religiosa. Descrive la brama di potere e la gelosia di Abigaille, che si metterà contro il suo stesso padre e la sorella, sfidando il destino pur di arrivare al trono. La pace verrà ristabilita grazie alla forza di Nabucco, il re che prima si crede una divinità e poi prende coscienza del suo essere pienamente umano, e grazie all’amore tra la figlia del re babilonese Fenena ed il nipote del re di Gerusalemme Ismaele, legame che saprà riunire i due popoli in conflitto sotto un unico dio.