CARRELLO:
0 items

È un concerto storico quello che avrà luogo la sera di mercoledì 15 settembre alle 20.30 al Teatro Filarmonico di Verona, a cominciare dall’occasione: i 700 anni dalla scomparsa di Dante Alighieri, ricorrenza che ha unito nelle celebrazioni le tre grandi città della vita del sommo poeta: Firenze, Ravenna e Verona.

Per omaggiare Dante, le tre città e le rispettive Fondazioni ospiteranno un concerto inedito, che porterà nelle tre diverse piazze la grande musica ispirata alla Divina Commedia, eseguita dall’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, diretta dal suo fondatore, il M° Riccardo Muti, con la partecipazione del Coro del Maggio Musicale Fiorentino, del baritono Gurgen Baveyan e del violoncellista e compositore Giovanni Sollima.

 Il programma avrà inizio con le raffinate Laudi alla Vergine Maria dai Quattro pezzi sacri di Giuseppe Verdi, brano per coro femminile di rara esecuzione e tra le ultime creazioni in assoluto del genio di Busseto, che utilizzò il testo dell’ultimo canto del Paradiso dantesco; seguirà la composizione contemporanea dedicata al Purgatorio da Tigran Mansurian, commissione originale per l'anno dantesco al compositore armeno che verrà eseguita per la prima volta in Italia in questo ciclo di tre concerti. La conclusione sarà affidata alla Dante Symphonie di Franz Liszt, monumentale sinfonia corale che attraversa in due movimenti l’Inferno e il Purgatorio per concludersi in un estatico Magnificat.

 

 È obbligatorio l’utilizzo di una mascherina. Le ricordiamo che la mascherina è da indossare tutto il tempo: dalla coda fuori dal teatro, durante lo spettacolo e gli intervalli, fino all’uscita. Dal 6 agosto, ai sensi dell’articolo 3 del d.l. 23 luglio 2021 n. 105, l’accesso agli spettacoli della fondazione arena di verona sara’ consentito esclusivamente agli spettatori muniti di green pass. È possibile ottenere il green pass con: • Una dose di vaccino anti covid-19; • Il ciclo vaccinale anti covid-19 completato; • Certificato di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus sars-cov-2, effettuato al massimo nelle 48 ore precedenti lo spettacolo; • Certificato che attesti di essere guariti dal covid-19 negli ultimi 6 mesi. Sono esenti dall’obbligo del green pass i minori di 12 anni e coloro che abbiano una idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del ministero della salute.