CARRELLO:
0 items

6, 7, 8, 9, 10, 11 novembre 2018 / Teatro Nuovo
di Michael Frayncon Uberto Orsini, Massimo Popolizio e Giuliana Lojodice
regia di Mauro Avogadro

Coprodotto dalla Compagnia Umberto Orsini, dal Teatro di Roma - Teatro Nazionale e dal CSS Teatro Stabile di Innovazione del Friuli Venezia Giulia, COPENAGHEN di Michael Frayn si avvale della regia di Mauro Avogadro. Ne sono protagonisti Umberto Orsini, Massimo Popolizio e Giuliana Lojodice. Si tratta di un thriller scientifico-politico a tre voci, scritto dall’inglese Michael Frayn (1933), andato in scena in prima assoluta a Londra, al Royal National Theatre, nel 1998. Il thriller verte sull’incontro, avvenuto nel 1941 nella Danimarca occupata dai nazisti, fra due grandi fisici: il danese Niels Bohr (fondamentali i suoi studi per la struttura atomica e la meccanica quantistica e Premio Nobel nel 1922) e il tedesco Werner Karl Heisenberger, padre del principio dell’indeterminazione e Premio Nobel nel 1932. L’incontro avvenne al cospetto di Margrethe, moglie di Bohr.
«Questo capolavoro di Frayn che Giuliana Lojodice, Massimo Popolizio e io avevamo messo in scena diciannove anni fa a Udine – dice Umberto Orsini – è stato più volte da noi ripreso. L’ultima volta, nove anni fa, fu recensito dalla totalità della critica in maniera entusiastica, e fu veramente amato da un pubblico sempre numerosissimo. Alla luce dei precedenti successi ho pensato che valga la pena riproporlo, anche alla luce, purtroppo, della sorprendente attualità del tema trattato».