CARRELLO:
0 items

L’ISPETTORE GENERALE
dal 23 al 25 gennaio 2015 | prima regionale

di Nikolaj Vasil’evic Gogol’
adattamento drammaturgico di Damiano Michieletto
con
Alessandro Albertin, Luca Altavilla, Alberto Fasoli, Emanuele Fortunati, Michele Maccagno, Fabrizio Matteini, Eleonora Panizzo, Silvia Paoli, Pietro Pilla, Alessandro Riccio, Stefano Scandaletti
regia Damiano Michieletto
scene Paolo Fantin
costumi Carla Teti
disegno luci Alessandro Carletti
Teatro Stabile del Veneto – Teatro Stabile dell’Umbria

UNA GRAFFIANTE DENUNCIA DELLA CORRUZIONE PUBBLICA,
NELLA PIROTECNICA VERSIONE DELL’ENFANT PRODIGE DEL TEATRO D’OPERA

“Guarda queste banconote, sono tutte sporche!” Questa battuta, pronunciata dal presunto ispettore generale dopo aver ricevuto i soldi con i quali tutti cercano di corromperlo, è la frase che ha scatenato l’immaginazione di Damiano Michieletto, uno tra i più acclamati giovani registi lirici osannato sui palcoscenici di tutto il mondo.
L’ispettore generale è una graffiante e attualissima denuncia della corruzione pubblica, ritratto caricaturale delle autorità locali e della burocrazia corrotta, con le sue piccole ruberie e i suoi grandi vizi. Nella grottesca e pirotecnica versione di Michieletto la violenza è dietro l’angolo, mascherata spesso da bonarietà. Un’umanità gretta e sporca, compressa nella paura per quattro atti e pronta a esplodere nel finale in una catartica liberazione.