CARRELLO:
0 items

“Ti ho sempre detto che ero uno straniero”.
Confidente della nudità innamorata.
Penombra di sentimenti sottintesi.
Corpo toccato con la mente, amplessi sull’orlo dell’incomprensione.
Liturgia dell’eros al Chelsea Hotel.
“È dura tendere la mano a chi le tende verso il cielo soltanto quando è con le spalle al muro”.

Fabio Basile – chitarra elettrica
Giovanni Franceschini – batteria
Pepe Gasparini – basso elettrico
Christian Montagnani – chitarra elettrica e acustica
Daniele Rotunno – pianoforte e tastiere
Rossana Valier – vocalist