CARRELLO:
0 items

J. A. HASSE – SEMELE, o sia la richiesta fatale

Dramma per musica in due atti co-produzione con Theater an der Wien di Vienna

LE MUSICHE NOVE (orchestra su strumenti originali) +ù

CLAUDIO OSELE direttore

ARIANNA VENDITTELLI soprano – Semele
ROBERTA INVERNIZZI soprano – Giunone
SONIA PRINA contralto – Giove

Eseguita in forma scenica al Festival di musica antica di Innsbruck nell’agosto del 2018, La Semele, o sia la richiesta fatale prosegue il progetto di Claudio Osele e Le Musiche Nove dedicato alle serenate napoletane di Johann Adolf Hasse, iniziatosi con l’incisione per DHM/Sony del Marc’Antonio e Cleopatra, presentato in concerto anche al Musikverein di Vienna.

Rappresentata per la prima volta nell’autunno del 1726 – anticipando così l’omonimo handeliano di quasi diciassette anni – La Semele è uno dei momenti più alti del fecondo periodo napoletano di Hasse. Giunto ancora acerbo all’ombra del Vesuvio, qui completerà la sua formazione con Alessandro Scarlatti e ne ripartirà compositore acclamato e campione di quello stile galante che, dominando buona parte del secolo, porterà a Mozart.

L’esecuzione si basa sull’ edizione di Claudio Osele del manoscritto conservato nell’ Archiv der Gesellschaft der Musikfreunde in Wien, unica fonte dell’opera di Hasse.