CARRELLO:
0 items

MIGUEL ANGEL ZOTTO
e Daiana Guspero
in
Te Siento…tango
con 11 artisti in scena, musica e canto dal vivo

Ideazione, regia e coreografia di Miguel Angel Zotto
Assistente alla regia Dino Perrotta

Compagnia TangoX2
Produzione e organizzazione: Clodio Management e Tango Star



Le gambe s’allacciano, gli sguardi si fondono, i corpi si amalgamano e si lasciano incantare.
Dal libro Te siento di Miguel A. Zotto

Un’opera tango con il più grande interprete al mondo della danza argentina, Miguel Angel Zotto, a firmarne regia e corografie. Te Siento…tango è passione pura.
Nessun ballo, nessuna danza è passionale come il tango. In scena ritmo e sensualità in un elegante gioco di provocazioni e sguardi.

Passi che si susseguono, si seducono e raccontano Buenos Aries e la storia del ballo più sensuale al mondo, incantando letteralmente il pubblico.

Sul palco la leggenda vivente del tango, Miguel Angel Zotto con Te Siento…tango, un nuovo spettacolo che racconta la sua singolare storia di vita che si intreccia a quella straordinaria del tango e dei suoi protagonisti più amati, ma anche ai tanti aneddoti divertenti legati a una delle più eleganti e travolgenti danze.
Tutto questo a cura di Miguel Angel Zotto, star della kermesse, che mette in scena in uno show mozzafiato con un parterre di artisti eccellenti: i ballerini della sua compagnia TangoX2.
Un’opera teatrale e musicale a tutto tondo che saprà coinvolgere lo spettatore fino all’ultimo secondo. Assieme all'icona Zotto, la straordinaria Daiana Guspero e altri sei strepitosi tangheri che si esibiranno sulle note dal vivo dei Tango Sonos insieme alla voce di un cantante argentino.

Te Siento…tango: quando l’arte del ballo più erotico si unisce all’esperienza della vita di uno dei protagonisti, ne nasce uno spettacolo passionale, autentico, vero.

*********************

Miguel Angel Zotto balla il tango da oltre 35 anni, riconosciuto come una vera e propria icona tra i tangueros, è attualmente nel mondo il massimo rappresentante del tango argentino, che dopo averlo appreso dai migliori maestri tangheri di Buenos Aires (Rodolfo Dinzel, Antonio Todaro, – il cui stile per Zotto rappresenta il vero tango – Pepito Avellaneda, Juan Carlos Copes e Maria Nieves, Finito Ramón Rivera, Petróleo (Carlos Estévez), Virulazo (Jorge Martín Orcaizaguirre) e la sua celebre ballerina Elvira), ha il merito di averlo fatto conoscere e insegnato quasi in tutti i continenti. In particolare gli va riconosciuto il merito di aver diffuso il tango argentino in Europa, circa 20 anni fa: prima in Inghilterra, poi in Germania, fino ad arrivare in Italia e a tutti i paesi europei.

Nato nel 1958 a Buenos Aires, cresce ascoltando tango con il nonno e con il padre che era ballerino e attore. Da sempre a Buenos Aires è molto apprezzato nell'ambiente tanghero, così come nel mondo è considerato un vero e proprio guru della danza argentina; fin dal 1991, dopo solo pochi anni dalla sua entrata nel mondo del “professionismo”, gli è stato riconosciuto il "María Ruanova Award", il premio più importante per la danza argentina, assegnato annualmente dal “Consejo Argentino de la Danza” (è la prima volta che questo premio viene assegnato al tango). Nel 1999 vince il premio "Positano", uno dei più alti riconoscimenti per la danza assegnati in Italia e nel 2000 viene eletto tra i tre più grandi ballerini di tango del secolo, unico dei tre rimasto in attività, per la sua carriera e per la sua traiettoria artistica e nel 2002 nominato "Accademico" dalla "National Tango Academy" di Buenos Aires. Nel 1988 fonda la sua compagnia di ballo TANGO x 2, unica compagnia di tango riconosciuta a livello mondiale, marchio di garanzia e professionalità, e per la quale Zotto ha creato e coreografato, sempre accompagnato dalle migliori formazioni musicali, numerosi spettacoli di tango. Produzioni spettacolari con le quali Zotto si è esibito in Canada, Stati Uniti, America Latina, Europa e Giappone.