CARRELLO:
0 items

ORA
(Mercoledì) 20:30


URI CAINE pianoforte
VARIATIONS

 
J. S. Bach – U. Caine, Variazioni Goldberg

C. Monteverdi, Si dolce è il tormento
U. Caine, Concerto in tre movimenti per pianoforte ed orchestra d’archi
Allegro – Adagio – Allegro
U. Caine, “Summer Lightning” per pianoforte ed orchestra d’archi

J. Brahms – U. Caine, Variazioni per pianoforte ed orchestra d’archi su tema di Händel
 
 
URI CAINE è uno degli “architetti” più intelligenti e sensibili della musica d’oggi, un geniale alchimista, che compone in modo originale ripartendo dal passato prossimo del grande jazz come da quello più remoto della musica classica, capace di rileggere i repertori di ogni epoca con intelligenza, cultura, humour. Il suo jazz è una miscela di musica ebraica, classica, rock ed elettronica. ?Cresciuto a Philadelphia, dai 12 ai 16 anni studia con il brillante e sottovalutato pianista francese Bernard Pfeiffer, che mentre gli insegna composizione lo spinge a rielaborare i pezzi con un approccio che si rivela basilare nello sviluppo non solo della tecnica del giovane allievo ma della teoria jazzistica. Suona nei jazz club di Philadelphia e continua a perfezionarsi all’università, fra corsi di musicologia e di letteratura. Trasferitosi a New York, inizia la sua carriera come solista. Nel 1992 incide il suo primo disco Sphere Music. ?La sua discografia, ampia e ricca di opere riconosciute come pietre miliari, viene indicata come snodo fondamentale della storia musicale contemporanea. ?Nel 2003 è direttore di una memorabile edizione della Biennale di Venezia dove debutta con The Othello Syndrome, un lavoro di variazioni liberamente tratte dalla partitura di Giuseppe Verdi che dà origine alla registrazione di Winter and Winter nominata ai Grammy Awards di Los Angeles come migliore album di musica classica/crossover del 2008 e premio Echo Klassik 2009.?Il suo ultimo disco è Plastic Temptation.
 
www.uricaine.com