CARRELLO:
0 items

dal 19 al 23 novembre ore 20.45 e 24 novembre ore 16.00/ Teatro Nuovo

VINCENT VAN GOGH – L’ODORE ASSORDANTE DEL BIANCO di Stefano Massini, una produzione Khora.teatro e TSA – Teatro Stabile D’Abruzzo in collaborazione col Festival dei Due Mondi di Spoleto.
Ne è protagonista Alessandro Preziosi con la regia di Alessandro Maggi. Questo testo di Massini – che mette in evidenza il “labile confine tra verità e finzione, tra follia e sanità, tra realtà e sogno, ponendo interrogativi sulla genesi e il ruolo dell’arte e sulla dimensione della libertà individuale” – vinse nel 2005 il Premio Pier Vittorio Tondelli.
Il serrato dialogo tra Van Gogh – internato nel manicomio di Saint Paul de Manson – e suo fratello Theo, propone un oggettivo “grandangolo” sulla vicenda umana dell’artista e ne rivela aspetti sommersi. Van Gogh è nella stanza di un manicomio che ci appare nella devastante neutralità di un vuoto. Il ragionato tentativo di Van Gogh è quello di sfuggire all’immutabilità del tempo, all’assenza di colore alla quale è costretto, a quell’irrimediabile strepito perenne di cui è vittima cosciente dentro a quel granitico “castello bianco” dove è rinchiuso. Perennemente in dubbio sull’esatta collocazione e consistenza della realtà, la messinscena è sospesa tra il senso del reale e il suo esatto opposto.
Evidente, già nel titolo la “dittatura” del bianco che domina ogni particolare dell’opera. Abbinato in particolare al quel suo “odore assordante” che può essere quello della vernice bianca, del cibo da ospedale o dei disinfettanti, tutti stimoli che rimandano al bianco. Un non-colore che le scene sbattono in faccia allo spettatore e che ricorre drammaticamente nel testo. Perché il “bianco del manicomio che ti lava gli occhi” è per un pittore, per un uomo immerso nella vita dei colori, sicuramente la peggiore delle pene possibili. Cinque i personaggi che nello spettacolo ruotano intorno a Van Gogh: il fratello Theo, il dottor Peyron, il dottor Vernon-Lazàre e due infermieri.

Nei giovedì di spettacolo, alle ore 18.00, gli attori incontreranno il pubblico.

BIGLIETTI disponibili dal 28 ottobre